UN MODO INFALLIBILE E NATURALE PER MANGIARE DI MENO

Sembra che “mangiare velocemente e senza consapevolezza” sia una caratteristica comune alle persone che hanno problemi di peso.
Molti studi dimostrano che le persone che mangiano lentamente mangiano meno. In uno studio condotta dalla Louisiana State University a Baton Rouge (USA), a un gruppo di soggetti in sovrappeso è stata data una porzione di pollo fritto a pezzetti ed è stata calcolata la velocità con cui veniva consumato il pasto. In seguito, agli stessi soggetti è stata data una serie di pasti per un periodo di diversi giorni, con la consegna di prendere un boccone solo quando udivano un “bip” del computer. I partecipanti erano autorizzati a smettere di mangiare quando si sentivano sazi.
I ricercatori hanno variato il ritmo di alimentazione durante ogni pasto. In un pasto, il computer emetteva un bip a un ritmo circa due volte più lento del ritmo normale dei partecipanti. In un altro il computer lo emetteva secondo il loro solito ritmo. Nel terzo gruppo, il computer emetteva il “bip” più velocemente.
I risultati? Tutti i partecipanti hanno finito per mangiare di meno quando il computer emetteva il bip più lentamente.
Inoltre numerose ricerche dimostrano che c’è un lasso di tempo –circa 20 minuti- tra il momento in cui lo stomaco si riempie e quello in cui il cervello riceve il messaggio che si è sazi.
In conclusione, ci sono due grandi vantaggi nel mangiare più lentamente e nel prestare attenzione a quello che si mangia:
– il cervello ha tempo di registrare che siete sazi;
– quando gustate con attenzione ogni boccone vi sentite più soddisfatti quando il cibo è finito.
Quindi….rallentiamo il ritmo!
(Martin C.2004, Beck J.S. 2007)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.